Casa " Le interrelazioni tra i fiori di Bach di Dietmar Krämer

LE INTERRELAZIONI TRA I FIORI DI BACH DI DIETMAR KRÄMER

Le relazioni tra le essenze floreali di Bach e le zone cutanee

Dopo anni di ricerche, Dietmar Krämer ha suddiviso il corpo in 243 zone cutanee, ciascuna corrispondente a un'essenza di fiori di Bach. Edward Bach trattava già i pazienti con impacchi di fiori di Bach. Bach pensava che il metodo dovesse essere il più semplice possibile. "Quando ho fame, vado in giardino e raccolgo un cespo di lattuga. Se ho paura, prendo una dose di Mimulus". La terapia a zona dei fiori di Bach rende il trattamento ancora più semplice. Le essenze ammissibili possono essere lette direttamente dal corpo, solo in base alla localizzazione dei disturbi. Vengono regolarmente persone che accusano un "intestino spastico", che danno un luogo sgradevole sul lato sinistro dell'addome. La zona cutanea è Mimulus. Trattando questo punto con impacchi o creme, il punto sgradevole scompare e la persona non ha più problemi con l'intestino.

La relazione tra le essenze floreali di Bach e i meridiani

Quando si assumevano le spore complete, spesso si verificavano reazioni che non potevano essere spiegate dalla teoria della floriterapia di Bach, ma dalla teoria dell'agopuntura e dalla teoria dell'omeopatia. Dietmar Krämer sta studiando sistematicamente le conseguenze che l'assunzione delle spore intere comportava. Ha notato, ad esempio, che gli stati d'animo negativi continuavano a peggiorare nonostante l'assunzione delle essenze giuste - una reazione nota solo all'omeopatia. Ad esempio, un'affezione da Olivo migliorava con l'assunzione di Olivo e Impatiens; con l'assunzione contemporanea di Impatiens, Olivo e Quercia, la situazione peggiorava. Se si osserva la somiglianza tra la traccia di Impatiens e il meridiano del fegato, un'indicazione importante di questo meridiano è: stati di esaurimento, mentre la traccia di Impatiens può essere brevemente descritta come la traccia floreale del sovraccarico fisico e della rapina del corpo. Sarà chiaro che non si può mai seguire una sola traccia, ma solo una combinazione di tracce con le essenze esterne secondo il Ciclo dei Cambiamenti.

Le 38 concezioni archetipiche negative dell'anima descritte dal Dr. Bach si applicano anche ad altri livelli di efficacia terapeutica. Dopo molte ricerche, Krämer ha scoperto che 38 pietre preziose lavorano a livello mentale e 38 oli essenziali a livello emozionale. I diversi corpi dell'uomo e i metodi di guarigione che agiscono su di essi.

Il rapporto tra le essenze floreali di Bach e i chakra

Si è scoperto che i chakra controllano il ciclo di controllo dell'energia nei meridiani: si tratta di un aspetto ancora sconosciuto della funzione dei chakra. Il Dr. Bach ha quindi cercato una cura per le malattie croniche. Il metodo Dietmar Krämer tratta i disturbi cronici. Le possibilità dei rimedi sembrano davvero illimitate. Spesso viene anche reclamato.... Se avete una profonda tristezza senza una causa riconoscibile, potete prendere queste e queste essenze. Il lungo periodo in cui ho lavorato con le essenze ha dimostrato che ci sono 19 stati d'animo da cui può derivare una profonda tristezza senza alcuna causa riconoscibile. Una buona anamnesi analitica è quindi molto importante. Io stesso sono suo collaboratore e insieme abbiamo fondato il C.I.N.T., il centro internazionale per le nuove terapie, e la formazione viene impartita in Germania, Austria, Svizzera, Italia, Paesi Bassi e Belgio.

Tenere conto delle relazioni tra i fiori

Le relazioni tra i fiori permettono di determinare quale fiore copre l'aspetto superficiale di un disturbo e quale la causa più profonda. In questo modo si stabilisce una classificazione gerarchica che determina la terapia futura. Si tratta di uno strumento molto importante, soprattutto quando il paziente ha apparentemente bisogno di un gran numero di fiori e non sa da dove cominciare. Se i disturbi veri e propri sono stati rimossi, allora questa classificazione può essere utilizzata per scoprire quali concetti animici negativi nascosti hanno portato ai disturbi esistenti. In questo modo possiamo, se lo desideriamo, continuare la terapia con l'obiettivo di espandere la coscienza.

Diagnosi in base alle aree cutanee dei fiori di Bach

Ogni fiore è associato a zone della pelle, paragonabili alle zone riflesse dei piedi. Negli stati d'animo negativi, in questi punti si verificano alterazioni della struttura energetica, spesso accompagnate da dolori o disturbi della sensibilità. In questo modo possiamo fare diagnosi floreali basandoci esclusivamente sulla localizzazione.

Applicazioni dei fiori di bach sulla pelle

Applicando direttamente i fiori in questione (in composizione diluita) sulle zone disturbate, possiamo aumentare notevolmente l'effetto dei fiori. In questo modo, non solo gli stati d'animo negativi si ristabiliscono molto più velocemente rispetto all'assunzione di gocce, ma anche i disturbi fisici di solito scompaiono immediatamente dopo l'applicazione dei fiori sulla pelle. La terapia con i fiori di Bach non è quindi solo igiene dell'anima per "armonizzare la psiche", come viene spesso raccomandato, ma anche una terapia per il trattamento dei disturbi fisici.

Opzioni diagnostiche oggettive

Esistono corrispondenze gestionali tra i tracciati dei fiori di Bach da un lato, che derivano dalle relazioni reciproche tra i fiori di Bach, e i meridiani dell'agopuntura. In definitiva, i meridiani e i tracciati dei fiori di Bach sono manifestazioni dello stesso principio, ma a due livelli vibrazionali diversi. Questo fatto fornisce tutta una serie di nuove opzioni diagnostiche e terapeutiche. Per esempio, possiamo dedurre dal percorso del meridiano quali sono i tracciati floreali di cui abbiamo bisogno. Lo stesso vale per l'orologio cinese dei meridiani, che offre punti di partenza per la scelta dei fiori di Bach giusti nel caso di disturbi che si manifestano in un momento specifico. Con l'aiuto dei nuovi punti di prova e di terapia sulle linee lunari scoperte da Dietmar Kramer, le controparti dei meridiani dell'agopuntura a un livello materiale ancora più fine, possiamo fare una diagnosi oggettiva dei fiori di Bach, soprattutto nei casi più difficili da diagnosticare. In questo modo, non solo gli stati d'animo negativi si recuperano molto più rapidamente rispetto all'assunzione di gocce, ma anche i disturbi fisici possono scomparire più rapidamente dopo l'applicazione dei fiori sulla pelle.

 

Supporta con

  • Disturbi emotivi dell'umore
  • Problemi di cambiamento
  • Adattarsi a nuove situazioni
  • Paura con cause note e sconosciute
  • Sovraccarico emotivo
  • Immagine personale negativa di sé
  • Traumi emotivi

Trattamento e risultati

Affrontare gli squilibri emotivi accumulati nel corso degli anni non si risolve in pochi giorni. La regola che si usa è: il numero di anni in cui si è disturbati da qualcosa, il numero di mesi necessari per risolvere il problema.

Anamnesi

È sempre importante fare una buona diagnosi e quindi valutare la causa dei problemi emotivi. Questo permette di lavorare a fondo con le emozioni e di risolvere i problemi emotivi esistenti.

Concentrarsi sulle persone

Con la floriterapia di Bach, la persona è al centro e non il sintomo. Le essenze di Bach sono in grado di affrontare i problemi alla base dello squilibrio. Le essenze floreali di Bach e la floriterapia di Bach trasformano gli stati d'animo negativi in qualità positive.

LE ESSENZE FLOREALI DI BACH E LA FLORITERAPIA DI BACH NON SOSTITUISCONO IL MEDICO O IL MEDICO SPECIALISTA. È SEMPRE NECESSARIO CONSULTARE PRIMA IL PROPRIO MEDICO.
Visto Mastercard American Express Diners Club Scoprire
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram